NBA - Warriors, Kevin Durant si scusa per l'espulsione in gara 1 contro i Clippers

di Redazione Pianetabasket.com
Vedi letture
Foto

Il giocatore dei Golden State Warriors Kevin Durant si è scusato dopo essere stato espulso in gara 1 di sabato contro i Los Angeles Clippers: "Non voglio deludere i miei allenatori, i tifosi e la proprietà che si aspettano che io sia in campo, quindi mi scuso", ha detto Durant alla stampa dopo l'allenamento del lunedì.

Durant è stato espulso insieme a Patrick Beverley, nell'ultimo quarto della vittoria dei Warriors per 121-104. La coppia ha duellato per la maggior parte del tempo e ognuno di loro ha ricevuto un paio tecnici dagli arbitri.

"No, adoro Patrick Beverley.", ha detto Durant quando gli è stato chiesto se ci fosse qualche animosità tra lui e Beverley. Lo riferisce Logan Murdock della NBC Sports Bay Area. "Ho giocato contro Pat da quando era in Arkansas, quindi so come si comporta. È un ragazzo nato e cresciuto a Chicago, un posto dove si gioca con un diverso tipo di grinta, quindi posso apprezzarlo. Sai cosa porterà in tavola, sai che sarà fisicamente esuberante. Qualità che porta in ogni squadra in cui gioca."

Durant ha detto che non essere preoccupato per aver preso due falli tecnici nella prima partita di quella che dovrebbe essere una lunga postseason con i Warriors. Ricordiamo che al settimo fallo tecnico arriva un turno di sospensione durante i playoff. E che Kevin Durant è stato leader stagionale avendo accumulato 17 tecnici nelle 82 partite da ottobre a oggi.



Altre notizie