A2 Playoff - Decisiva per Biella gara 3 in casa contro l'Orlandina

di Redazione Pianetabasket.com
Vedi letture
Foto

Per gara 3 coach Carrea di Biella dovrà fare a meno del lungodegente Francesco Stefanelli; coach Sodini di Capo d'Orlando di Jacopo Lucarelli. Stasera all' HYPE Forum (palla a due ore 20:30, Arbitri: Masi, Wassermann, Foti) si riparte dal 2-0 per i siciliani, con l'Edilnol che ha solo la vittoria come risultato utile per prolungare la serie. Per la squadra di casa in dubbio Albano Chiarastella, come spiega l'allenatore piemontese.

QUI BIELLA Michele Carrea (allenatore) – “Giochiamo contro una squadra che ha tante armi e risorse e che sa sfruttare i propri vantaggi. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo di gara 2 dove non abbiamo perso il ritmo e questo conferma il fatto che vogliamo provarci sempre. Questa è la strada giusta per provare a vincere gara 3 sfruttando l’extra energia che ci regalerà il nostro pubblico. Tutti ci auguriamo che Chiarastella possa rientrare per allungare e dare maggiore qualità alle nostre rotazioni. Perdere le prime due significa essere spalle al muro, noi dobbiamo provare ad allungare la serie. Possiamo approcciare a gara 3 con grande autostima e penso che questa possa essere l’energia necessaria per fare bene”.

QUI CAPO D’ORLANDO Marco Sodini (coach) – “In gara 2 ho fatto delle scelte diverse rispetto a gara 1, ma dopo i primi minuti, che dobbiamo assolutamente rivedere in vista delle prossime partite, la partita è stata in controllo. Questa è stata una partita controllata, ma non dovevamo fare l’errore di innervosirci, perché dal +21 li abbiamo fatti tornare sul -9 e dobbiamo evitare di dare certi aiuti agli avversari. Questa è la quindicesima vittoria di fila, e non posso che essere orgoglioso di questi ragazzi perché nessuno ha fatto meglio di noi in questa stagione.  Andiamo a Biella provando a vincere, a fare tutto meglio, dovremmo essere molto più bravi a gestire i momenti in cui ci aggrediscono, perché saremo in trasferta e, con il pubblico di casa ad incitarli, loro scenderanno in campo sicuramente più aggressivi”.


Altre notizie